Termografia in Industria

Nel settore industriale, le applicazioni della termografia sono molteplici e il metodo d'analisi termografico e sempre più diffuso. Si interviene in maniera non invasiva a distanza, senza contatto, percui non c'è alcun fermo delle attività in corso.

In una linea produttiva sono presenti macchine complesse funzionanti e energia elettrica, condotte dove scorrono fluidi caldi e freddi, forni e impianti funzionanti ad alte temperature. Il fermo di queste macchine, l'ostruzione e la perdita d'isolamento delle condotte sono causa di danni al ciclo produttivo.

La Termografia si applica quindi in tre ambiti proncipali:

 

  1. la manutenzione su condizione;
  2. la prevenzione dei rischi di incendio e di fermata di produzione;
  3. la Ricerca e Sviluppo.

 

La manutenzione su condizione è applicabile sia alle parti elettriche che alle parti meccanica: cabine e quadri elettrici non adeguati al carico imposto o punti di attrito non adeguatamente lubrificati (ad esempio cuscinetti volventi o a strisciamento) possono essere individuati tramite termografia, prevenendo quindi rallentamenti alle attività e possibili rischi d'incendio. Le condotte con fluidi termostatati, con coibentazioni danneggiate, sono individuate con l'analisi termografica. La verifica delle temperature di processo e delle temperature dei prodotti possono essere analizzate tramite termografia, ottenendo informazioni utili alla verifica ed allo sviluppo delle fasi di lavorazione e del prodotto finito.

 

Altre applicazioni:

  • analisi coibentazione e usura condotte;
  • misure livello nei serbatoi;
  • analisi isolamento canne fumarie;
  • analisi coibentazione caldaie;
  • prevenzione incendi;
  • analisi impianti fluidodinamici.